In questo momento stiamo vivendo una situazione che pochi mesi fa non ci immaginavamo.
La diffusione di un virus e le conseguenti decisioni del governo hanno modificato improvvisamente le nostre abitudini.
La maggior parte delle persone era costantemente assillata dagli impegni: lavoro, scuola, famiglia, hobby.
Professionisti e imprenditori stressati alle prese con una complicata gestione del tempo, molte famiglie e aziende alle prese con difficoltà economiche, conflitti, litigi, difficoltà relazionali.
Improvvisamente tutto è cambiato: l’attenzione delle persone si è spostata sul virus, sui pericoli, sulle notizie allarmanti fornite dai mezzi di informazione.
Non eravamo preparati e la situazione ci fa paura.
La maggior parte delle persone trascorre ore e ore davanti al televisore per essere aggiornata su quanti nuovi casi di ammalati, quanti deceduti e quanti guariti ci sono stati oggi, per sentire le opinioni di virologi, medici, politici, giornalisti, presentatori televisivi, attori, cantanti, opinionisti ecc…
La situazione si evolverà, l’allarme scomparirà, conteremo le vittime, avremo qualcosa da raccontare ai posteri: noi c’eravamo.
Ti faccio una domanda: cosa possiamo fare noi ora, oltre a seguire le norme di comportamento che ci hanno imposto?
Hai un’alternativa a stare molte ore davanti al televisore o collegato ai social per avere informazioni e per scambiare opinioni?
Molte persone rispondono che non possono fare niente se non aggiornarsi, lamentarsi e far passare il tempo coltivando paura e speranza.
Voglio dirti una cosa: pensa al dopo, pensa che tutto questo finirà ed esisterà un dopo.
Preparati al dopo!
Come puoi farlo?
Studia, progetta, fai il punto della situazione della tua vita fino ad oggi, guarda cosa è andato bene e cosa non è andato bene, cosa ti è piaciuto e cosa non ti è piaciuto.
Hai alcune settimane di tempo per fare quello che forse non hai mai potuto o voluto fare.
Puoi studiare qualcosa di nuovo, puoi sviluppare le tue competenze, puoi creare.
Quando tra qualche settimana ritorneremo a uscire, a lavorare, a relazionarci con gli altri, avremo la possibilità di cambiare alcune cose e di migliorare la qualità della nostra vita.
Quando torneremo ad essere liberi di spostarci, ci saranno nuovi problemi da affrontare: meno ricchezza, meno posti di lavoro, aziende chiuse, nuovi debiti…
Se userai queste settimane per prepararti, per migliorarti, per diventare più forte e più sicuro delle tue capacità, avrai a disposizione risorse che fino ad oggi non immaginavi nemmeno di avere e troverai soluzioni oggi impensabili.
Sappi che alcune persone lo stanno già facendo e quelle persone saranno più preparate e risolveranno i loro problemi.
Cogli questa grande opportunità!
Leggi, studia, progetta, tira fuori vecchie idee e vecchi sogni, elabora nuove idee e scopri nuovi sogni.
Ora hai il tempo di fare un grande lavoro su di te.
Se saprai cogliere questa grande opportunità, la tua vita ne avrà un beneficio enorme. .
Se invece passerai queste settimane piangendoti addosso, coltivando rabbia e rancore, sprecherai energie che potrebbero essere molto utili sia per combattere il virus sia per costruire il tuo futuro.
Non è più il momento delle scuse e di appellarti al senso del giusto e dello sbagliato.
Cogli la tua grande opportunità!

Share Button